ARTICOLI - ALA & ASA

 

Da ogni minuscolo germoglio nasce un albero con molte fronde.

Ogni fortezza si erige con la posa della prima pietra.

Ogni viaggio comincia con un solo passo”. - Lao Tzu

ALA - AQUA DYN - Salute, positività e tanta gioia di vivere.

 

Per aiutare il processo di depurazione dell'organismo e ritardare l'invecchiamento cellulare, dobbiamo: 
1. informare i Liquidi corporei di Acqua pura, biocompatibile ed antiossidante;
2. alcalinizzare il Sangue assumendo sostanze minerali ed enzimi da Alimenti naturali, quali cereali integrali, verdura fresca, frutta di stagione, per neutralizzare gli acidi che si formano in diversa misura;
3. svolgere attività fisica e sociale;
4. nutrirci di buoni pensieri.
ASA - Piatto misto macrobiotico - UPM, Belluno.

PREMESSA:

il consumo abituale di carne e latticini comporta:

1. una dieta poverissima di Calcio, Potassio, Ferro e Magnesio;

2. lo stimolo della produzione dell'ormone di natura proteica IGF-1 (Insuline-like Growth Factor One o Somatomedina), nato per consentire la prolificazione cellulare, ma, in questo caso, anche quella delle cellule non gradite: tumore della prostata, mammella, colon;

3. l'organismo deve utilizzare Calcio organico (prelevato sistematicamente da ossa, denti, unghie, capelli), per metabolizzare e tamponare le Tossine acidificanti, prodotte dai loro acidi urici.

 

LA VIBRAZIONE ELETTROMAGNETICA DEGLI ALIMENTI

 

il Cibo per essere assimilato deve Vibrare

Onde Elettromagnetiche: dalla malattia alla salute.

 

Vibrazione Elettromagnetica significa Onde Elettromagnetiche vicine all'infrarosso, tra 7.600 e 9.000 Ångström, che si trasmettono da una molecola all'altra, significa potenza enzimatica, vitalità e assimilabilità.

Nikola Tesla prima e soprattutto Andrè Simoneton, entrambi ingegneri, hanno studiato per oltre 20 anni il valore dei vari cibi in relazione al grado di vibrazione che essi dimostrano sulla scala dei valori radianti, associando ai Cibi più Sani, nutrienti e digeribili, quelli dotati di onde di colore rosso: da 6.200 a 7.600 Å – l'Acqua Bio-dinamizzata e biocompatibile, il succo di Aloe vera biologico, i cereali integrali, frutta e verdure fresche e relativi succhi consumati al momento, semi, noci, mandorle; i Cibi di Appoggio o compromesso, vanno dalle onde di colore violetto a quelle blu, verdi, gialle e arancio dai 3.000 ai 6.200 Å e sono zucchero di canna, vino, olio di arachidi, verdure scottate.

I Cibi Inferiori sono quelli dotati di onde di colore ultra-violetto, appena sotto i 3.000 Å – carne, salumi, latte, caffè, pane bianco, formaggi, mentre i Cibi Morti sono caratterizzati dai raggi X, con onde dai 600 ai 3.000 Å, farine e zucchero raffinati.

ORAC - Oxigen Radical Absorbance Capacity.

 

 

 

IL LATTE VACCINO

“Il Latte Vaccino non è un alimento sano per l’Uomo”

 

Il Latte è l’unico alimento completo per gli animali lattanti, perché contiene tutti i fattori nutritivi necessari alla crescita ed è Specie-specifico, perché il latte di vacca è l’ideale per i vitelli, quello di scrofa per il maialino, quello di donna per il bambino. 

DIFFERENZE  TRA  LATTE  MATERNO (L.M.)

E  LATTE  VACCINO (L.V.):

“… tra i due tipi di Latte, c’è la stessa differenza esistente tra una donna ed una mucca” - dott. Diamond, nutrizionista.

1.  L.M.: contiene Acidi grassi polinsaturi ed Acido linoleico; il L.V.:  Acidi grassi saturi;

2.  L.M.: percentuale maggiore di Lattoalbumina (digerita molto bene dal poppante, perché le Albumine formano un piccolo precipitato fioccoso);

la principale proteina del L.V. è la Caseina, le cui componenti non digerite vanno in putrefazione e generano ammoniaca ed altre sostanze tossiche che si depositano nel Sangue: non siamo muniti dell’enzima Rennina, per digerire tale proteina, che determina processi putrefattivi intestinali;

3.  Il L.M. è più ricco di oligoelementi, come rame e ferro. Il L.V. li perde quasi tutti a causa dei processi ad alte temperature - Pastorizzazione - necessari all’eliminazione di microrganismi nocivi.

4.  Latte fonte benefica di Calcio ?!?

Il rapporto Calcio/Fosforo nel L.M. è 2,35/1, nel L.V. 1,27/1: questo rapporto, nel L.V., determina un ridottissimo Assorbimento di Calcio.

Così, il Calcio del L.V., viene male assorbito, perché associato ad una percentuale troppo alta di Fosforo - fattore inibente - ed alla Caseina: i fosfati bloccano per oltre i 2/3 l’assorbimento del Calcio.

I consumatori, da Lattanti ad Adulti, di L.V., eliminano fortemente il Calcio ingerito e non assimilabile, con le urine: il Calcio organico - ossa, denti, unghie, capelli - svolge il ruolo di Tampone alcalino, correndo in soccorso ai Reni. Calcio non assimilabile e Colesterolo, derivato dalle proteine, in primis la Caseina, porteranno, nel corso della vita, alle temibili, ma realizzabili minacce costituite dall’Osteoporosi, frattura dell’anca (nella donna) ed arteriosclerosi.

500 mg di Cloruro di Sodio fanno perdere 10 mg di Calcio dalle Ossa !! Un pezzo di Formaggio Grana di 100 g, che contiene 1.700 mg di Cloruro di Sodio e 36 g di Proteine, fa perdere 35 mg di Calcio Osseo per la presenza del Sale e altri 54 mg di Calcio Osseo per via delle Proteine !!

L’incidenza di Osteoporosi è massima negli Stati Uniti, Finlandia, Svezia, Inghilterra, dove maggiore è il consumo di prodotti animali e minima dove il consumo di latte vaccino è ridottissimo, come in Giappone (anche se di moda ed in forte aumento negli ultimi anni).

Dal Journal of Clinical Nutrition: la popolazione intorno ai 65 anni di Donne consumatrici di proteine animali, ha una perdita ossea del 35%, quella di consumatrici vegetariane solo del 7% !!

CONSEGUENZE E POSSIBILI PERICOLI DERIVANTI DALL’USO PROLUNGATO DI LATTE VACCINO:

  1. L’alimentazione iperproteica e lattea fin dall’infanzia, determina l’accelerazione innaturale del metabolismo, a cui si associa un Invecchiamento più rapido delle Strutture. L'Ipofisi o ghiandola pituitaria, viene stimolata dal Triptofano, presente nel L.V. e derivati, accelerando l’Invecchiamento del corpo. La differente, attuale, alimentazione dei bovini, determina il precoce accrescimento osseo, che è già concluso all’età di 18-19 anni, mentre una ventina di anni fa, si concludeva 6-7 anni più tardi. Il latte è un prodotto delle ghiandole riproduttive, contiene enormi quantità di ormoni, la Gonadotropina, Ormoni tiroidei, Estriadolo, Steroidi, e Fattori di Crescita dell’epidermide. Contiene Trefoni, sostanze eccito-formatrici ovvero specie di ormoni embrionali. Negli odierni allevamenti, le vacche sono costrette ad una gestazione continua e vengono munte anche quando sono gravide: il latte risulta essere iperplastico e dotato di una forza propulsiva costruttrice elevatissima, che potrebbe provocare moltiplicazioni improvvise e disordinate!!
  2. Larvicidi, Antibiotici, Tranquillanti, Sostanze ormonali, Aflatossine, per non parlare delle valanghe di Pesticidi con cui si trattano i Mangimi, possono determinare un latte intossicante e potenzialmente cancerogeno. 
  3. Il Lattosio si scinde in Glucosio e Galattosio, grazie ad un enzima, la Lattasi, presente nella lattazione, ma che scompare nell’Uomo adulto: comporta disturbi intestinali e diarrea (irritazione dell’intestino, che tratta evidentemente questo come un corpo estraneo da espellere, a difesa dell’organismo); può nuocere alle Coronarie ed essere causa di Arteriosclerosi, perchè provoca bruschi innalzamenti del livello di zuccheri nel sangue, che sono trasformati in Grassi e Colesterolo.

“Chi da adulto fa uso di Latte Vaccino si avvia ad una specie di decadimento intellettuale, di vero e proprio imbarbarimento”.

  1. Produce Endorfine e quindi dà dipendenza.
  2. Stimola la produzione della molecola IGF-1, nata per consentire la prolificazione cellulare, ma anche delle cellule non gradite: tumore al seno, alla prostata e al colon.
  3. Affatica organi come il Fegato e il Pancreas (distrugge le cellule Beta predisposte alla produzione di insulina);
  4. Il Siero del Latte delle lavorazioni casearie è un sottoprodotto di scarto della lavorazione del formaggio: dalla fine degli anni ’70, negli Stati Uniti, non è stato più possibile scaricarlo nel sistema fognario, in quanto da 100 a 200 volte più inquinante dei liquami di fogna.

Per risolvere il problema, le aziende casearie hanno pensato bene di scaricarlo negli Alimenti Industriali: minestre liofilizzate, cioccolata, gelati, impasti per dolci, margarine, purea di patate, sughi, condimenti, ma soprattutto alimenti per l’infanzia e pane . . . e grazie alla pubblicità si vende molto bene tutto questo Cibo Spazzatura !!

Infine, una parentesi interessante sul Latte Alta Qualità (Legge 169/89):

Laura Pizzoferrato, ricercatrice dell'Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, aveva proposto, alla fine del secolo, di misurare la qualità del latte usando come parametro il Gpa - Grado di protezione antiossidante - un indice che tiene conto del colesterolo e degli antiossidanti che ne bloccano l’ossidazione perché, diceva, non è il colesterolo che crea problemi, ma i suoi ossidi e quindi è importante la presenza degli antiossidanti. In quest’ultimo decennio abbiamo avuto conferma di tutta una serie di intuizioni: la qualità aromatica e nutrizionale del latte dipende dalle erbe e da tanta erba, che grasso e proteine sono ininfluenti, che il Grado di Protezione Antiossidante è il parametro che meglio di tutti permette una valutazione quantitativa della qualità.

Il Gpa oscilla da 4 per gli animali alla stalla, a oltre 20 per quelli al pascolo. Con riguardo al rapporto qualità/prezzo, un latte ed un formaggio di animali al pascolo dovrebbero costare almeno cinque volte di più del latte e dei formaggi di animali alla stalla.

Pamela Manzi ed i suoi collaboratori hanno analizzato il latte di Alta qualità, il latte microfiltrato e quello Uht. Questi i risultati: Alta qualità, 5,28; Microfiltrato, 6,38; Uht, 6,85. Secondo questi dati, il latte di Alta qualità ha un grado di protezione antiossidante più basso del latte microfiltrato e persino del latte Uht. Come è possibile? Perché questi risultati? Semplicemente perché la materia prima usata per queste ultime tipologie di latte viene dall’estero, dove, quasi sempre, gli animali sono meno stressati di quelli italiani e dove, d’estate, spesso gli animali sono al pascolo e dove, infine, i fieni sono di migliore qualità. Quindi, questi latti, pur sottoposti a trattamenti che ne deprimono la qualità, alla fine mostrano una qualità superiore al latte di Alta qualità del nostro Paese”. Roberto Rubino - presidente ANFoSC, Associazione Nazionale Formaggi Sotto il Cielo, per la tutela dei prodotti realizzati con animali al pascolo.

 

IL SALE MARINO INTEGRALE - S. M. I. 

Il sale comune che troviamo nei supermercati è il risultato della raffinazione del sale naturale, tramite procedimenti chimici, di tutte le sostanze che esso contiene, scartate, a torto, come impurità. Come il pane bianco, il riso, la pasta, le farine dei cereali,anche il sale da tavola raffinato, viene privato di minerali essenziali per il corpo.

Il sale artificiale si ottiene tramite procedimenti industriali, in cui vengono aggiunti sbiancanti e stabilizzanti per renderlo bianchissimo; utilizzato per esaltare il gusto dei cibi, è presente nella stragrande maggioranza dei prodotti confezionati. Possiamo, inoltre, trovare nei negozi il sale marino iodato, da non confondere con il sale marino integrale: il sale iodato è ottenuto artificialmente, aggiungendo iodio chimico al sale raffinato.

Il S. M. I. possiede naturalmente lo Iodio, uno iodio “vivo”, combinato in modo naturale al cristallo di sale, costituito dagli altri Minerali. Alcuni studi sperimentali hanno evidenziato come il Fluoro, contenuto naturalmente nel Sale Marino Integrale, sia in grado di prevenire la formazione della carie dentaria e proprio grazie alla presenza del Cloruro di sodio e all’importante equilibrio con gli altri oligoelementi, il suo processo di assorbimento risulta molto maggiore.

Il S. M. I. è l’unico che può risultare utile all’alimentazione, riducendo od eliminando la necessità di assunzione di integratori salini e di oligoelementi: stimola la digestione, il Cloro infatti è uno dei componenti del succo digerente dello stomaco, l’acido cloridrico, ed è forse questa la ragione per cui nella medicina Ayurvedica, il sale viene considerato un digestivo molto utile nel processo di assimilazione degli alimenti cotti; ha proprietà igroscopiche e antibiotiche; è un ottimo conservante, dà energia e calore.

E’ molto difficile stabilire la giusta quantità da assumere: la quantità consigliata dalla FAO e dal WHO è di 5/6 grammi al giorno, ma attualmente il consumo di sale medio è circa 30 gr al giorno a testa: essendo più sapido se ne consumerà in minore quantità!

Il S. M. I. viene considerato un alimento-condimento molto yang, il più yang di tutti i condimenti che utilizziamo in cucina, contrattivo, alcalinizzante, trattiene il calore ed aiuta il metabolismo.

Uno dei principali compiti del corpo umano consiste proprio nel bilanciare costantemente l’acidità e l’alcalinità. I prodotti residui della combustione sono acidi organici, che le cellule riversano nel circolo sanguigno.

A volte, il nostro organismo non riesce ad essere “ripulito”, perché la nostra alimentazione è troppo acida: quando il carico acido eccede le capacità tamponanti di polmoni e reni, subentrano altri meccanismi compensatori, che chiamano in causa il sistema osseo, attraverso la sottrazione di sali di calcio e fosfato. Questo ultimo meccanismo è un vero sistema di emergenza, che nel tempo porta alla demineralizzazione ossea, con la grave patologia che ne consegue, malattia molto diffusa nel mondo moderno, l’osteoporosi.

Possiamo quindi concludere che l’uso consapevole del Sale Marino Integrale, proveniente da zone non inquinate, accanto ad una alimentazione sana ed equilibrata, è il modo più facile e naturale per mantenere ben bilanciate le sostanze minerali necessarie al benessere ed al funzionamento del nostro organismo.

IL GOMA-SHIO O GOMASIO
Da “Goma” - semi di Sesamo -  e “Shio” - Sale (marino integrale).
Nel Sangue neutralizza l'Acidità e riduce la stanchezza, rafforzando le difese immunitarie ed il sistema nervoso centrale.

Favorisce la Digestione. 

Uso: 1 - 2 cucchiaini al giorno sopra cereali, verdure crude o cotte.

Con finalità terapeutiche: mal di testa, nausea, vomito, mal di mare o auto, dolori mestruali e mal di denti. Da assumere così com'è o sciolto in un pò di Tè Bancha.

È ricco di Calcio, Ferro e Vitamine A e B.

Il Sesamo contiene Proteine, Fibre cellulosiche, Lipidi ricchi di acidi insaturi, Potassio. L'assimilazione dei minerali è ostacolata dalla presenza di acido ossalico e fitico, ma la sua tostatura, li elimina quasi completamente.

Sostituisce il comune sale da cucina, che, in ogni caso, NON DEVE MAI essere consumato a crudo!!

 

LO ZUCCHERO BIANCO: DOLCE VELENO
Carboidrato puro, raffinato, che non consentendo il completo metabolismo, dà luogo all'Acido piruvico e a zuccheri anormali a 5 atomi di Carbonio: il primo si accumula nel cervello, i secondi nei Globuli rossi. Questi metaboliti tossici interferiscono con la Respirazione cellulare, che non può ottenere sufficiente Ossigeno per sopravvivere e funzionare normalmente.
Fornisce Calorie “vuote”, essendo depauperato dai Minerali naturali, contenuti originariamente nella Canna o nella Barbabietola.
Produce una condizione di continua Iperacidità (cancro), determinando, a compenso, la fuoriuscita di Calcio organico, in primis da ossa, denti, unghie, capelli (osteoporosi, decalcificazione).
Immagazzinato inizialmente nel Fegato (intossicazione) in forma di Glucosio – glicogeno – poi ritorna nel Sangue, sotto forma di Acidi grassi, distribuendosi inizialmente in aree meno attive, ventre, natiche, petto, cosce, poi in organi attivi, come Cuore e Reni, che cominceranno a rallentare le loro attività ed i cui tessuti degenereranno e si trasformeranno in Grassi. Il Sistema circolatorio e linfatico verranno invasi e muteranno, poco per volta, le caratteristiche dei Globuli rossi, con sovrabbondanza di Globuli bianchi e diminuzione di efficienza del Sistema immunitario, rispetto a situazioni critiche: freddo, caldo, insetti, sonnolenza, perdita di capacità mnemonica...  

Lo Zucchero Bianco - di Franco Berrino, già Direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva – IRCCS, Milano.

L’Industria alimentare “scopre” che se il cibo non è di buona qualità, l’aggiunta di un po’ di zucchero, lo fa sembrare di buona qualità: ciò avviene per tutti i prodotti presenti al supermercato: Pane bianco, Fette biscottate, Sughi, Piselli, ecc.

L’alimento più nocivo in assoluto è lo Zucchero Liquido, che troviamo nella Coca Cola e in tutte le Bevande gassate, compresi i Succhi di frutta, addizionati di molto zucchero.

Ma come mai se la Frutta contiene già Zucchero?!?

Ma perché quella frutta è cattiva, ma con lo zucchero aggiunto, diventa buona!!!

Il modo più intelligente per Dolcificare è quello di Mangiare Frutta, Malto d'Orzo o di Riso, Musli, Frutta secca, Nocciole, Mandorle.

I biscotti, il latte, la brioche, aumentano la Glicemia, il Pancreas risponde secretando l’ormone Insulina, che fa passare la Glicemia nel modo corretto per consentire allo Zucchero di entrare nelle Cellule, le quali bruciano il Glucosio, che fa da “Carburante”.

Il problema però, con una dieta, che comporta esubero di zuccheri semplici, è quello di giungere in breve tempo in Ipoglicemia: gli zuccheri semplici sono subito assimilati - a differenza di quelli complessi - e più mangiamo “Dolce”, più l’organismo ne chiede successivamente ancora: manca zucchero nel Sangue, da ciò derivano gli stati di stanchezza fisica, affaticamento, perdita di concentrazione: si ledono gli ormoni dello stress!!!

I Cibi ad alto contenuto proteico (carni, formaggi, latticini), accrescono l’Indice IGF - Somatomedina, Insuline-like Growth Factor, ormone di natura proteica, con una struttura molecolare simile a quella dell’insulina; viene prodotto soprattutto a livello epatico, ma anche nei Condrociti, che regolano la sintesi di Cartilagine, nei Fibroblasti ed in altri Tessuti: una volta prodotto, viene liberato in circolo e promuove la proliferazione e la differenziazione cellulare, a livello cartilagineo e muscolare. Alla maggior crescita, corrisponde un più agile deterioramento delle normali funzioni organiche ed un invecchiamento precoce.

Infine, da ricordare, lo Junk Food - Cibo Spazzatura - quale diretto responsabile nella determinazione di Soggetti Obesi, a causa del suo bassissimo valore nutrizionale e l’altissima presenza di grassi saturi e zuccheri, di Malattie Cardiovascolari, Diabete, alcuni tipi di Tumore e la Depressione !! 

Canna da zucchero.
ZUCCHERI SEMPLICI
Monosaccaridi:
Glucosio e Fruttosio - presenti in frutta e miele;
Disaccaridi:
Saccarosio (1 molecola di glucosio e 1 di fruttosio) - presenti nella frutta, zucchero da cucina, barbabietola da zucchero;
Maltosio (2 molecole di glucosio);
Trisaccaridi: molto rari in natura.
ZUCCHERI COMPLESSI
Destrine: da 5 a 8 molecole di glucosio;
Polisaccaridi: presenti nei cereali, nei tuberi, nelle verdure amidacee e nelle radici: costituiti da migliaia di molecole di zucchero, avvolte a spirale.

ZUCCHERO DI CANNA
lo zucchero si trova in forma semplice ed è facile estrarlo, ma è da evitare, perché la Canna viene coltivata con  molti prodotti chimici: molto raro in commercio, la maggior parte è, in realtà, zucchero normale colorato e caramellato, quindi nocivo. 

ZUCCHERO DI BARBABIETOLA
è legato a sali e proteine: la lavorazione, per separarlo da tali sostanze, comporta l'uso di calce, anidride carbonica e acido solforico.
Barbabietola da zucchero.
EFFETTI DANNOSI DEGLI ZUCCHERI SEMPLICI SULL'ORGANISMO

BOCCA - l'ambiente è leggermente alcalino e i Batteri presenti difendono il cavo orale dalle infezioni.
Effetto: acidificano l'ambiente, liberando sali minerali per bilanciare la nuova situazione, depauperando di calcio i denti;
STOMACO - maggiore acidità, con possibili problemi alle pareti: ulcere gastriche; se presente in misura troppo rilevante, lo stomaco, per un meccanismo di difesa nei confronti del duodeno, si chiude, impedendo lo svuotamento e la digestione.
PANCREAS - secerne l'Insulina atta a mantenere costante il livello di zucchero nel sangue (glicemia).
Effetto: il tasso glicemico sale rapidamente, visto l'immediato assorbimento; il pancreas lo abbassa, determinando uno stato di ipoglicemia, con sensazioni di vuoto e mancamento, subito da interrompere con l'assunzione di altro zucchero e/o caffè. Ma dopo un po' il pancreas non è più capace di reggere tale lavoro; il tasso glicemico si attesta su valori sempre più elevati, fino a giungere al diabete.
FEGATO - trasforma gli zuccheri in eccesso, non utilizzabili in Grassi: dallo zucchero semplice si passa a un polisaccaride, il Glicogeno, accumulabile fino a circa 50 g. 
Effetto - a saturazione avvenuta, assumendo altro zucchero, si trasforma in Grassi, in parte depositati nel fegato stesso, in parte entrano in circolo e si depositano su altri organi.
Il fegato trasforma anche le proteine in zuccheri e se anche queste sono in eccesso (proteine animali), determineranno altri grassi. È qui che si producono Scorie azotate, Acido urico ed Urea, assolutamente deleteri per il nostro organismo: il mangiare carne – cibo salato – comporta l'esigenza di colmare il bisogno di zuccheri – cibo dolce – con vino, birra, bibite gassate !!
INTESTINO - distruzione dei Batteri utili a proteggerci dalle infezioni ed a favorire l'assimilazione degli alimenti.
OSSA - l'acidificazione progressiva del sangue rallenta l'attività dell'organismo e lo porta ad uno stato di intossicazione.
Effetto: vengono rimossi i depositi di minerali – sodio, potassio, magnesio, ferro (anemia) e calcio (osteoporosi) - per bilanciare l'acidità. 
VASI SANGUIGNI - diventano fragili: rottura di capillari, couperose, varici, emorroidi.
DOLCIFICARE IN MODO SANO
IL MALTO  -  è la Cariosside di un Chicco di cereale, che ha subito il processo di Germinazione. 
L’Orzo viene preferito ad altri cereali, perché meno delicato, avendo la Grumella (Cuticola): la Piumetta - Germoglio - sta al di sotto di essa, quindi non viene rotta.
IL MALTO DI ORZO  -  l'Orzo viene pulito, a macerare, inumidito e coperto. La Maltazione: durante la Germinazione, gli enzimi dei germogli - Alfa e Beta-amilasi - digeriscono gli amidi contenuti nei chicchi, restituendo molecole più semplici ovvero zuccheri semplici, il Maltosio, soprattutto, e le Destrine. Poi viene essicato, macinato, diluito, addensato. Il processo è del tutto naturale.
Il Malto d'Orzo contiene 55-65% di Maltosio, 10-15% di Destrine, 4-5% di Aminoacidi, 1-1,5% di Sali minerali.
IL MALTO DI RISO - si ottiene aggiungendo Orzo germogliato al Riso ammollato a vapore.
AMASAKE  -  crema dolce naturale fatta con Riso integrale, la cui fermentazione è dovuta a tre microrganismi: batteri, lieviti e lattobacilli. Mantiene tutti i sali minerali originari e contiene l'1,8% di proteine.
LA FRUTTA  -  le Mele contengono dal 4 al 14% di zuccheri, l'uva dal 9 al 18%, le banane il 26%. La Frutta secca dal 16 al 21%. 

 
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Nova Vita srl Fratelli Rosselli, 198 - 32100 Belluno Partita IVA e C.F.: 01129260251